Berlino

Devo aver sentito in una citazione di qualche drammaturgo tedesco del XX secolo che recita:

“C’è un motivo per cui si preferisce Berlino ad altre città: perché è in costante evoluzione.”

Berlino; arrivata un po’ per caso, non al top della mia “travel list”, sprigiona qualcosa che nessun’altra capitale europea penso riesca a trasmettere.

Sembra di essere catapultati in una città in costante evoluzione, che ricostruisce il passato in forma di autentica finzione e guarda al futuro non contenta di non aver ancora riempito tutti i tasselli per sentirsi fulcro di una nazione.

La città è un po’ grigia si, ma se strabuzzerete bene l’occhio, allora saprete cogliere le sue meraviglie, da mercatini in cui ritrovare oggetti perduti di secoli fa ai capolavori nascosti nei musei; da ristoranti ricavati in antiche farmacie dell’800 che ancora ne conservano l’odore ai locali più cool di tutta la Germania.

-> VIVI IL VIAGGIO INSIEME A ME <-

LUOGHI E COSE DA FARE:

C’è sempre un momento migliore di un altro per visitare un certo luogo, quando organizzate un viaggio cercate di tenere in considerazione questo aspetto!

LA TERRAZZA DEL PARLAMENTO TEDESCO ALL’ALBA

Se volete vedere Berlino nel suo silenzio del risveglio, con una luce che vi farà guardare questa città sotto un altro punto di vista, allora dovete venire qui.

La visita si deve prenotare e vi consiglio di prenotarla con largo anticipo (vi lascio il link).

All’entrata si creano delle file che possono durare anche 20-30 min per i controlli di sicurezza, ma è completamente gratuita e vi danno anche un’audioguida che vi parlerà di Berlino e della governance della Germania. (Non è noiosa, assicuro!)

Sito Bundstag

Platz der Republik 1, 10115 Berlin

POTSDAM E LO SCHLOSS SANSSOUCI

Con una manciata di euro e una mezz’ora di treno da Potsdamer Platz potrete raggiungere le antiche residenze imperiali dei regnanti prussiani e respirare un po’ di pieno barocco rococò; almeno quelle sono vere, il resto di Berlino, salvo l’isola dei musei e poco altro, è stato quasi completamente ricostruito.

Vi consiglio di fare la tessera che include tutti i musei. Arrivate all’alba perché c’è da camminare parecchio e i palazzi chiudono presto d’inverno. Guardate bene gli orari.

Per il resto: un vero spettacolo.

Ah…se volete fare le foto, dovete pagare un altro ticket a parte!

Maulbeerallee, 14469 Potsdam

I MURALES DI BERLINO

Cercate su google maps “Murales” e ve ne appariranno tanti per Berlino, se siete da quelle parti, fate una piccola deviazione e ammirateli, sono davvero belli e spesso maestosi. Come l’”Elefante” che copre un enorme facciata di un palazzo

Non perdete anche l’arte contemporanea che da vita all’incontro sulla Sprea nel quartiere di Kreuzberg, vi sarà di grande ispirazione.

DUOMO DI BERLINO AL TRAMONTO

Di punti di osservazione dall’alto a Berlino non avrete che l’imbarazzo della scelta, ma se dovessi scegliere fra la torre della televisione e la vista dalle guglie del duomo di Berlino, beh non avrei dubbi, sceglierei la seconda. Sarà perché è più romantica, ma dona un’aura veramente particolare sulla parte più antica di Berlino che è impagabile. Se c’è il sole fatela al tramonto, vedrete che meraviglia.

Am Lustgarten, 10178 Berlin

OBERBAUMBRÜCKE

Forse il ponte più bello e singolare di berlino, che unisce i quartieri di Berlino: Friedrichshain e Kreuzberg. Prendete il treno e passateci sopra o fate una foto da uno dei versanti della Sprea. Potete anche pranzare in uno dei localini che danno sul fiume e ammirarlo in belle giornate di primavera.

Oberbaumbrücke, 10243 Berlin

HACKESCHE HÖFE

Partite da questo palazzo di inizio ‘900 per perdervi nei suoi cortili interni e fra negozietti super carini in cui comprare qualcosa per sé e per gli amici, come da “promobo” dove troverete quadri, oggetti e altre piccole meraviglie.

Rosenthaler Str. 40-41, 10178 Berlin

LA SALA DELLE PORCELLANE A CHARLOTTENBURG

Perdetevi fra il blu delle 2700 porcellane cinesi, fra le più belle al mondo, esposte in questa sala della vecchia residenza a Berlino degli imperatori prussiani. Ahimè la struttura è stata quasi rasa al suolo durante la seconda guerra mondiale, ma tutto è stato ricostruito alla perfezione, come tante altre cose a Berlino. Le porcellane si sono salvate per fortuna, almeno quelle sono vere!

Spandauer Damm 10-22, 14059 Berlin

COLONNA DELLA VITTORIA AL TRAMONTO

Arrivate in questo monumento di fine ‘800 al centro del Tiergarten dopo un bel giro in bicicletta (a noleggio) nel parco se è una bella giornata. Dalla parte superiore della colonna alta quasi 70 metri, dopo aver fatto degli ottimi affondi per le gambe su non so quanti scalini, potrete ammirare la città da un’altra prospettiva che crea uno strano gioco ottico davvero particolare.

Großer Stern, 10557 Berlin

LIQUIDROM

Dopo una giornata passata a camminare nel freddo, qui troverete tutto il conforto che vi serve e che vi rimetterà al mondo. Una “piccola” SPA con piscine, saune, bagni turchi perfetta per rigenerarsi.

Costi contenuti, ambienti belli e curati. In alcuni giorni della settimana è aperto fino alle 24.

Dovete portare solo il costume e non serve prenotare. Se vi diranno che c’è molto da aspettare, abbiate fede, vedrete che sarà presto il vostro turno.

Attenzione: si gira nudi nella parte SPA, ma non sarete puritani, no?

Sito Liquidrom

Möckernstraße 10, 10963 Berlin

FOOD & DRINK

SCHNITZELEI MITTE

Un ristorante moderno che vi assicurerà una delle migliori wiener schnitzel della città.

Patate in mille modi e salsine a volontà.

Chausseestraße 8, 10115 Berlin

 SCHILLER BACKSTUBE

Apre presto la mattina (cosa che di rado fanno altri locali per colazione), offre un piccolo paradiso di dolci, mini torte, croissant e un’ampia scelta di frullati e bevande calde.

Ancora mi ricordo il suo pavimento ad esagoni bianchi e neri e le sue piante alle finestre.

Posticino delizioso. A due passi da Potsdamer Platz.

Inge Beisheim Platz 2, 10785 Berlin

Spesso i bar di berlino aprono alle 9 o alle 10…quindi la sera prima date un occhio se vi aspetta un’alzataccia! Almeno una buona colazione può compensare.

METZER ECK

Un pub con più di 100 anni di storia che ha visto passare davanti la sua porta l’impero prussiano, il nazionalsocialsimo, la DDR e la riunificazione tedesca.

Piatti semplici della tradizione a un prezzo contenuto.

Dai CurryWurst (che ricordo molto curry) alle zuppe di verdure e le immancabili polpette di carne.

Da fare, senza se e senza ma.

Metzer Str. 33, 10405 Berlin

FIVE ELEPHANT

Un bar che profuma di caffè e cose buone. Il forno è proprio dietro ed è un ottimo punto da cui partire con una colazione wow o uno spuntino di metà mattinata per riprendersi dal gelo invernale.

La mia scelta: cappuccino, peanut, banana e chocolate plumcake e chocolate brownie.

Reichenberger Str. 101 oppure Alte Schönhauser Str. 14

GOOD BANK

Qui si mangia veggy e bio. Potrete vedere nelle vetrine le insalate che crescono e arrivano direttamente nel vostro piatto. Più “km0” di così ?!

Una bowl vi sfamerà per un pranzo non troppo impegnativo. Provate anche i loro succhi bio, davvero deliziosi.

Dorotheenstraße 37, anche in, Alt-Moabit 104 e Rosa-Luxemburg-Straße 5

ORA

Immaginate una farmacia di fine ‘800 con tutti i suoi cassetti per le erbe e spezie curative, trasformata in un ristorante dal gusto retrò che ancora conserva l’odore di quell’epoca perduta.

Semplicemente un sogno.

Menù degustazioni ben calibrati e creativi da degustare con un calice di vino tedesco in abbinato.

Locale elegante e perfetto per una cena a lume di candela.

Costo medio 40-50 euro a persona.

Oranienpl. 14

Un Brunch 24/24 …qui troverete il paradiso!

BENEDICT

Avete presente le uova alla “Benedict”…ma anche tutti i piatti che potreste trovare in un brunch strepitoso che vanno dai dolci ai salati per rifare il giro contrario?

Ecco lo trovate qui, in un locale aperto 24 su 24. Carta da parati che vi rifarà conciliare con la natura e piatti che vi faranno sentire in pace con voi stessi anche se pieni di zuccheri e grassi.

Uhlandstraße, 49

HOUSE OF SMALL WONDER

La zona sembra super moderna, come gran parte di Berlino d’altronde e non ti aspetteresti un locale così una volta varcate le sue porte.

Sembra di entrare in una giungla fra fiori e piante dove vengono serviti avocado toast, french toast e croque monsieur e madame. Appena arrivate, se vi dicono che ci sarà da aspettare almeno un’ora non vi scoraggiate, come si dice: “Chi la dura la vince!”. Dopo massimo 15-20 min vi chiameranno per il vostro tavolo.

Johannisstraße 20, 10117 Berlin

LOKAL

Un locale immerse nella luce, fatto di legno, fiori e qualche sogno dei ragazzi super gentili che lo gestiscono. Un ristorante che entra subito nel cuore.  Perfetto per il pranzo e altrettanto per la cena. I piatti sono semplici, ma non scontanti. Prodotti di primissima qualità e che sprigionano allegria, proprio come i ragazzi che lo gestiscono.

Linienstraße 160, 10115 Berlin

MEIEREI

Fra teste di caproni di montagna appese come trofei (sono finti) e i dipinti murali che ricordano l’Alto-Adige vi sembrerà di ristorarvi in una piccola malga di montagna. Veniteci a prendere un caffè e un dolcetto. Pochi turisti da queste parti, sorseggiate una bevanda calda e scorgete un giornale tedesco rilegato come ai vecchi tempi, anche se non ci capirete una mazza come me, non fa niente, è pur sempre una bella esperienza.

 Kollwitzstraße 42, 10405 Berlin

MONSIEUR VUONG

Dovete sapere che a Berlino c’è un’importante comunità vietnamita, allora potevo non andare in uno dei ristoranti più vietnamiti della città?

Tuffatevi in una ciotola calda proveniente direttamente dal Vietnam nel baccano di questo ristorante. In una delle sue pareti principali c’è un’enorme scritta al neon che riporta la parola “Karma” cosa avrà voluto dire? Ancora sto cercando di capire.

Alte Schönhauser Str. 46, 10119 Berlin

SHOP

EAT BERLIN 

Un piccolo negozio dove comprare delle leccornie berlinesi da riportare a casa o mangiare poco dopo per strada. Qui la parola local è un imperativo. Non saprete dove poggiare gli occhi.

Rosenthaler Straße 40 Hackesche Höfe, Hof IV, 10178 Berlin

I miei piatti di inizio ‘900 direttamente dai mercatini vintage di Berlino

Altre storie
gelato yogurt straccatella
Gelato yogurt stracciatella senza gelatiera