cilento

Da Matera a Maratea e dal Cilento alla Reggia di Caserta

Da questo viaggio si possono portare con sé immagini, sapori e odori di patrimoni dell’umanità a volte realmente riconosciuti dall’UNESCO e a volte semplicemente riconosciuti dal proprio sguardo, dal proprio tatto e dal proprio gusto.

Perdetevi fra i vicoli di Matera dove potrete trovare un piccolo portone che vi condurrà in un ristorante con una terrazza che ricorderete per tutta la vita.

Spingetevi per una stradina che sembra senza meta per arrivare in un paese fantasma nel cuore della Basilicata, a Craco.

Mettete i piedi sulle spiagge nere di Maratea e salite fin sopra la cima del monte S. Biagio per ammirare un paesaggio che difficilmente potrete dimenticare.

Fatevi cullare dalla bellezza della costiera cilentana e dai suoi luoghi della dieta mediterranea, i suoi piatti, i suoi vini e i sapori inconfondibili che hanno fatto la storia.

Camminate fra la bellezza classica dei templi di Paestum, vi sembrerà di fare un tuffo in uno degli avamposti della Magna Grecia.

Ritornate per una giornata nel 1700 e immergetevi nella bellezza di uno degli edifici più importanti del patrimonio storico italiano, cercate la Venere perduta nel giardino inglese e il presepe di corte, ne potrete solo che restare ammaliati.

-> VIVI IL VIAGGIO INSIEME A ME <-

LUOGHI E COSE DA FARE:

Se non vi sentite delle lucertole che possono stare al sole 24/24, 7 giorni su 7, allora costruite una vacanza in cui perdersi in piccoli borghi, cose che sanno di passato e piccole aziende che producono bellezza…ogni tanto una spiaggia, un vino, un cibo e delle pietre che sanno raccontare una storia.

LE CASE NEI SASSI DI MATERA

Cercate di scegliere una guida che possa sapervi raccontare veramente l’essenza di quel vivere. Perché come la guida mi ha detto: “Gli abitanti di Matera furono capaci di piegare la luce e l’acqua. Qui si capisce come la povertà non è mancanza di denaro, ma di idee”.

Sassi di Matera, 75100 Matera

CRACO

Mettete una stradina da far west, un paesino arroccato, fantasma che sta crollando letteralmente su se stesso. Vi sembrerà di vagare respirando un mondo che non c’è più e una “seudade” vi abbraccerà scuotendovi lentamente fra il sole e le nuvole della Lucania.

Strada Comunale Craco-Montalbano Jonico, 6, 75010 Craco (MT)

POLLICA AL TRAMONTO

Salite sino al paesino di Pollica seguendo le tracce della dieta mediterranea, godetevi il centro storico, comprate qualcosa che vi ricordi il sole del Cilento e godetevi il tramonto facendo aperitivo su un belvedere naturale mozzafiato al Bar Jerry; come si dice: “old but gold”.

Via Dante Alighieri, 8, 84068 Pollica (SA)

PIOPPI, CAPITALE DELLA DIETA MEDITERRANEA

Dovete sapere che proprio nello splendido paesino di pescatori di Pioppi (Pollica) si stabilì Ancel Keys, lo studioso che formulò la razione K della seconda guerra mondiale e la teorizzazione della Dieta Mediterranea come stile dietetico ideale per prevenire le malattie cardiovascolari e vivere a lungo, divenuta poi patrimonio intangibile dell’umanità riconosciuto dall’UNESCO. Dagli anni ’40 fino al 2003 visse nella sua villa ribattezzata Minnelea (per ricordare le sue origini americane di Minneapolis)  proprio a Pioppi dove sviluppò gli studi fondamentali sulla Dieta Mediterranea. Nel 2004 torna a Minneapolis dove morì poco dopo all’età di 100 anni.

Via Caracciolo, 178, 84068 Pioppi (SA)

IL PORTICCIOLO DI ACCIAROLI AL TRAMONTO

Godetevi il sole leggermente più tiepido su una splendida passeggiata che si sviluppa dal faro su tutto il porticciolo di Acciaroli. Fermatevi per un caffè o meglio ancora per un bicchiere all’italiana su uno degli splendidi localini che troverete lungo la camminata. Sulla via del ritorno scendete dalla camminata alta e fermatevi a curiosare fra i piccoli shop che offrono artigianato locale.

Via Diaz Acciaroli, 84068 Acciaroli (SA)

SCARIO E LE SUE SPIAGGE

Prendete un “taxi del mare” dal porto di Scario per approdare su spiagge dove pare che l’uomo non abbia mai messo piede, dovrete sceglierne una solo però…quindi good luck!

Io ho optato per la prima la “Spiaggia dei Gabbiani”, sassi bianchi e mare cristallino, devo dire che rifarei la scelta. Attenzione perché il sole scotta parecchio e le camminate a piede nudo si riveleranno come passeggiate sui carboni ardenti. 

Via Lungomare, 58, 84067 Scario (SA)

LA COSTA DI CAPO PALINURO

Prendete una piccola barchetta dal porto di Palinuro e ammirate una costa dalla luce inconfondibile. Entrate nella Grotta Azzurra per ammirare una luce che sembra provenire direttamente da uno zaffiro e fate un tuffo nella spiaggia del “Buon Dormire” dalle sue inconfondibili colorazioni smeraldo.

Via Porto, 84051 Palinuro (SA)

LA SPIAGGIA NERA – MARATEA

Forse non l’avrete mai vista in vita vostra una spiaggia così, completamente nera; affascinante da togliere il fiato. L’acqua è trasparente e lo si nota benissimo anche se sotto è tutto nero.

Comoda da raggiungere con un parcheggio a due passi dalla spiaggia.

Località, Loc. Grotte, 85046 Maratea (PZ)

BELVEDERE DAL CRISTO REDENTORE DEL MONTE S. BIAGIO – MARATEA

Vi aspetta quassù una vista di tutta la costa di Maratea fino a intravedere la Calabria a sud e la Campania a nord. Qui capirete una volta per tutte che cos’è la bellezza mediterranea, il suo mare, i suoi strapiombi e i colori della vegetazione tenace, anche se arsa dal sole. Maratea si staglia ai suoi piedi e vi sembrerà di sorvolarla dall’alto. Vedrete, ne resterete incantati.

Monte San Biagio, 85046 Maratea (PZ)

CALA BIANCA A MARINA DI CAMEROTA

Una spiaggia bellissima…ma che non rifarei. La strada davvero impervia ed infinita (circa 1 ora e mezza) non vale la pena per il paesaggio promesso. Un po’ un falso mito, mi hanno consigliato però la spiaggia di Cala degli Infreschi, ecco provate lì se più agevole.

84050 Camerota (SA)

PAESTUM AL TRAMONTO

Dove ci sono dei templi non posso non far tappa. Sarà che mi affascinano così tanto che ne sono attratto come una calamita. Quelli di Paestum sono i più belli che abbia mai visto in vita mia. Conservati quasi alla perfezione in un ambiente super curato e facile da raggiungere. Ci saranno storie che udirete e antichi ritrovamenti che vi faranno innamorare di questo luogo.

Via Magna Graecia, 917/919, 84047 Paestum (SA)

UNA PASSEGGIATA REALE

Mettete delle scarpe comode per la Reggia di Caserta che c’è da camminare. Preparatevi per una camminata di 3 km fra le fontane reali fino ad arrivare al Giardino Inglese. Qui avventuratevi senza un percorso stabilito alla ricerca della Venere nascosta nel suo stagno fatto di bellezze nascoste, come le antiche rovine classiche ricostruite. Sembrerà di stare su un set cinematografico se non fosse per la sua creazione nel 1700.

Viale Douhet, 2/a, 81100 Caserta (CE)


FOOD & DRINK

In questo viaggio qualsiasi località vi potrà offrire delle eccellenze da degustare…io le ho provate tutte; non si può resistere!

DIMORA ULMO

Quasi nascosta, un piccolo portone in una delle millanta scalinate fra i Sassi di Matera. Quando entrerete vi sentirete proprio in un’antica dimora storica di una famiglia materana. Un luogo elegante, essenziale, che da spazio e luce ai suoi piatti e alle sue bellezze naturali. Una terrazza da urlo per una cena che non scorderete.

In cucina una coppia di giovani chef: Michele Castelli e Virginia Caravita passati entrambi da Bottura per poi approdare in questa incantevole location dove hanno saputo reinterpretare con rispetto, minimalismo ed eleganza i sapori di una terra incantevole.

Francesco Russo gestisce con maestria la sala e vi racconterà dei sapori e del vino lucano che saprà bene come rapirvi il cuore.

Insomma, da non perdere per nessuna ragione al mondo.

Via Pennino, 28 – Matera

OSTERIA MATERAMÌ

Fra i Sassi antichi di Matera, un posticino che vi scalderà il cuore e in cui assorbire tutti i profumi della meravigliosa terra Lucana. Da antipasti e salumi da sogno a i primi seriviti in piccole padelline, dove sono piccole solo le padelline e non le porzioni. Dai cavatelli con croccante peperone crusco alle fave e cicoria da “Mille e una notte”.

Via D’Addozio, 4 – Matera

A CASA DI DELIA

Se volete fare un vero tuffo nella storia non potete non passare da questo posto che porterò nel mio cuore per tutta la vita. Una vera e propria casa in tutte le sue declinazioni, dal luogo ai piatti che vengono proposti. La proprietaria di casa è Delia, governante di Ancel Keys, teorizzatore della Dieta Mediterranea. Qui potrete veramente assaggiare ciò che è dieta mediterranea, dove il prodotto di altissima qualità è il principe, senza troppi fronzoli e ghirigori. Qui c’è il gusto essenziale, l’anima della cultura mediterranea del cibo, un caffè forte servito nelle splendide ceramiche di Vietri, un orto da cui vi arriveranno i profumi delle erbe aromatiche e il mare che vi accarezzerà per tutta la cena. Cosa chiedere di più?

SS267, 620, 84068 Pioppi

Come ci ha detto Delia: “Non è vietato friggere in una dieta sana, anzi! Solo che bisogna farlo con prodotti di qualità e senza esagerare. Come non amarla?”

PIZZERIA DA ZERO

Una pizza cilentana che è impregnata di tutto il gusto della pizza campana, quella originale, quella con un cornicione da far girare la testa ed un sapore che te ne vorresti portare via una cinquantina in valigia!

Anche se un po’ distante dalla costa, vale tutta la pena farci un salto.

Via Angelo Rubino, 1, 84078 Vallo della Lucania

MONTE S. BIAGIO – UN APERITIVO INDIMENTICABILE

Dal monte S. Biagio e la sua spettacolare vista, non potete non fermarvi per un aperitivo al tramonto in un carinissimo baretto che vi porterà un cocktail targato Lucania a base di Crithmum (un liquore infuso ai Critini, da me detti Paccasassi).

State un po’ in silenzio, spegnete il cellulare e godetevi la bellezza.

Via Castello, 1, 85046 Maratea 

Un posto dove chiedere di sposarsi!

ANNA DEI SAPORI

Immaginate un agriturismo che sa di pizza fritta e melanzane imbottite, in cilentano “Le mulignane mbuttunate”. Già vi ho detto tutto.

In sala c’è Anna che fa muovere tutto soavemente e sa consigliare i suoi piatti con prodotti locali della tradizione cilentana. Assaggiate i ravioli di ricotta di bufala e la sua pizza fritta.

Dammi 3 parole: sole, cuore e amore.

Via Santa Venere, 1, 84040 Castelnuovo Cilento

LA CONTADINA – BATTIPAGLIA – LA MOZZARELLA DI BUFALA

A detta di molti fra le mozzarelle di bufala più buone di tutta la Campania. Io non lo so se fossero le più buone, ma le ricordo e le ricorderò per molto altro tempo ancora.

Fermatevi e fatevi sigillare un bel “Pacco da giù” dove inserire queste leccornie da riportare a casa. Si conservano fino a 24h i prodotti più deperibili. Non potete non farlo.

Via F. Mango, 13, 84091 Battipaglia SA

Un piccolo segreto per le mozzarelle di bufala: per i primi tre giorni non vanno conservate in frigo, mangiatele a temperatura ambiente. Dal quarto al sesto giorno è bene metterli in frigo a 4°C circa. Prima di servire immergere la busta con la mozzarella in un’acqua a 30°C per un quarto d’ora.

MAZZINI GLAMOUR LOUNGE BAR

Il nome del bar già vi suggerisce qualcosa, ma non allarmatevi: non è un locale fighetto in cui si deve aver paura di entrare, sia per la location, sia per i costi.

Il bar è veramente bello e ha all’interno uno spazio aperto pieno di verde e splendide sedute…godetevi qui qualche ora per un ottimo aperitivo post visita della Reggia.

 Via Giuseppe Mazzini, 36, 81100 Caserta CE

PUBLIC HOUSE

Un ristorantino davvero delizioso per gustare dei super hamburger fatti di prodotti locali composti in maniera originale e sbarazzina. A due passi dalla reggia, per un pranzo al volo o una cena un po’ diversa dal solito.

Via Raffaele Gasparri, 30, 81100 Caserta CE

Ovunque sarete…fermatevi in una buona pasticceria per un babà, vi farà salire un attimo in paradiso e poi tornare giù con una super carica.

Io l’ho mangiato più volte, ma soprattutto mi ha aiutato prima della visita alla Reggia che è impegnativa! Servono zuccheri!

VINI

AZ. AGR. DONNA CLARA

Se siete amanti del vino, scegliete una cantina in cui degustare dei vini cilentani capaci di sprigionare tutto il sapore e i profumi di questa terra.

In questo paese che sembra sospeso nel tempo, il cellulare non prende, in qualsiasi punto e questo è un bene e meno bene per il mio navigatore. Però arrivati su quei filari, assaggiato dei vini descritti dal proprietario, accostati uno per uno ad un tipo di “Femmena”, tutto ha assunto una cornice di una nostalgica e romantica narrazione di altri tempi.

Fatene una bella scorta da riportare a casa.

Da sogno il Pante – Fiano e il Notarius – Aglianico Riserva.

Via D.A. De Luca Licusati di Camerota (Sa)

PLACE TO STAY

CAS’E’ CHARMING HOUSE

Nel cuore del centro storico di Caserta, a pochi passi dal Palazzo Reale, un delizioso piccolo boutique hotel che vi saprà scaldare il cuore.

Far vivere il Sud e farlo appieno, riuscendo a trasmettere la bellezza di luoghi che spesso poco si conoscono, farli vivere nel modo giusto e attraverso una via diversa, mostrandone le linee ed i percorsi più insoliti. Tutto questo per chi si voglia fermare a Caserta e vivere un’esperienza fuori dai circuiti prestabiliti. Tutto questo per gli ospiti di Cas’e Charming House.

Via Salvatore Majelli, 5, 81100 Caserta

HOTEL CAVEOSO

Nel pieno dei Sassi di Matera vi sembrerà di stare in un posto surreale riportato indietro nel tempo. Io ho scelto di dormire in una grotta, ma l’albergo dispone anche di stanze normali.

Piazza S. Pietro Caveoso, 75100 Matera MT

COSTIERA CILENTANA

Qui il mio consiglio e ciò che ho fatto è prendere una casa in una zona centrale ma fra le colline; vedrete il mare, potrete stare nel silenzio e la sera cenare mirando le stelle limpide in cielo e il sole che sparisce fra le onde. Troppo romantico? Forse, ma vedrete che ne varrà la pena!

Altre storie
Insalata estiva di melone giallo, cipolla rossa, datterini e ricotta
Insalata estiva di melone giallo, cipolla rossa, datterini e ricotta