Crostata vegana senza glutine e lattosio allo zafferano

Crostata con crema allo zafferano e pinoli

Una crostata che possa andare bene per tutti: celiaci, vegani ed intolleranti al lattosio con un tocco della mia isola amata.

La crostata con la crema, si sa, è una ricetta classica che profuma di nonna, in quella di famiglia non mancava mai una punta di zafferano; questa spezia infatti è spesso usata nei dolci sardi e mi ha sempre affascinato.

Nelle Marche, come in Sardegna, ci sono eccezionali piccole realtà dedite alla coltivazione e commercializzazione di questa spezia preziosa che tocca anche i 20/25 mila euro al kg. Detta così sembra un’enormità, in realtà è una coltivazione difficilissima che rende una decina di kg per ettaro.

Non ci accorgiamo di queste cifre perché si usa con parsimonia, ma è importante comprendere il suo valore e saperlo usare al meglio.

Questa è la versione vegana, senza glutine e senza lattosio.

[recipe servings=”per una tortiera da 24 cm” time=”1 ora e mezza” difficulty=”Media” description=””]

[recipe-ingredients]

Per la crema allo zafferano: 

  • 500 ml di latte di soia non zuccherato
  • una scorza di limone
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • una bustina di zafferano o 10 stimmi
  • 40 gr di amido di mais
  • 130 gr di zucchero di canna integrale
  • 50 gr di olio di riso
  • 50 gr di burro di cacao tritato

Per la frolla vegana senza glutine:

  • 140 gr di farina di riso
  • 65 gr di farina di mais fioretto
  • (oppure 200 gr di farina normale “00”)
  • 50 gr di farina di mandorle
  • 100 g di zucchero di canna o classico
  • 70 g di olio di semi di girasole
  • 60 g di acqua
  • buccia di 1/2 limone grattugiata
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 6 gr di lievito per dolci o una bustina di cremor tartaro + cucchiaino di bicarbonato

Per decorare:

  • una manciata di pinoli
  • zucchero a velo

[/recipe-ingredients] [recipe-directions]

  1. Per la crema: bollire 2/3 del latte di soia con la buccia di limone, la capsula di vaniglia e lo zafferano.
  2. Miscelare a secco gli amidi e i semi di vaniglia estratti dalla capsula in una ciotola.
  3. Aggiungere e incorporare lo zucchero.
  4. Versare 1/3 del latte freddo nella miscela di zucchero e amidi e stemperare.
  5. Versare la miscela stemperata nel liquido in ebollizione e portare a bollore mescolando con frusta e spatola in silicone.
  6. Togliere dalla fonte di calore e unire olio di riso e burro di cacao.
  7. Versare la crema in una teglia di acciaio, coprire con pellicola a contatto e fare raffreddare.
  8. Per la frolla potrete procedere amalgamando tutti gli ingredienti in planetaria altrimenti a mano:
  9. Fate una fontana con le farine, il lievito e lo zucchero.
  10. Aggiungete l’olio, l’acqua e gli elementi aromatici: limone e vaniglia.
  11. Ottenuto un impasto omogeneo riponete con pellicola in frigorifero.
  12. Stendete l’impasto in una tortiera di silicone, riponete all’interno la crema, guarnite con dei pinoli e qualche strisciolina di pasta frolla. 
  13. Cuocete in forno a 170°C statico per circa 40-45 min.
  14. Fate freddare molto bene; prima di tagliare: cospargere con zucchero a velo.

[/recipe-directions]

[/recipe]


Consigli

Potete diminuire la quantità di zafferano ed utilizzare della curcuma.

Va bene anche del latte di cocco o di mandorla per confezionare la crema.

Altre storie
meringata di mele
Meringata di mele